Il Polo Multimodal sta firmando un accordo di cooperazione tecnica con il governo municipale di São Gonçalo do Amarante per la definizione del luogo e dei requisiti per il nuovo terminale portuale di uso privato (TUP) localizzato a Taiba L'amministrazione comunale ha già decretato le aree interessate di pubblica utilità.

Il Polo Multimodal manifesterà il proprio interesse, sulla base della legislazione brasiliana in materia di concessioni, per lo sviluppo di studi tecnici e di fattibilità, modelli economici, finanziari e giuridici per la concessione del TUP a Taiba, una importante infrastruttura logistica  per promuovere lo sviluppo economico della regione oltre al porto pubblico già esistente nella regione di Pecém, collaborando per consolidare un hub di trasporti marittimi e sfruttando la zona franca di esportazione della regione (ZPE).

Il Porto di Taiba sarà destinato alle aziende che richiedono la propria struttura portuale. Invece di competere, sarà sinergico al porto pubblico di Pecém. Dopo aver completato gli studi, la modellizzazione e l'ottenimento delle licenze, Polo Multimodal intende concorrere per la concessione, attraverso una società di scopo specifico controllata al 100%. Nella fase di studio preliminare per la concessione, verrà identificata una grande industria con la quale sarà negoziata e formalizzata una Joint Venture.

Situazione attuale

  • Accordo di cooperazione tecnica: firmato con il municipio di São Gonçalo do Amarante (CE).

  • Formalizzazione di un accordo tra la città e il governo federale per far sì che il pubblico chiami ad autorizzare studi, progetti e modelli per il TUP. 

 

Il POLO MULTIMODAL è in fase di ottenimento della licenza per un aeroporto di aviazione generale e merci nel comune di São Gonçalo do Amarante (CE). L'aeroporto, che sarà situato di fronte alle aree del Polo Multimodal, è stato progettato con una pista lunga 1800 metri per ricevere gli aerei Gulfstream G500 nella prima fase, Boeing 737 e Airbus 310 nella seconda fase del suo sviluppo.

La costruzione dell'aeroporto completa i modali del del Polo Pecem, potenzia il progetto, beneficia tutta la regione e permette di attirare settori industriali legati al trasporto aereo di merci.

La valutazione dell'aeroporto come potenziale generazione di profitti futuri, nonché gli effetti sull'aumento della domanda indotta all'interno del Polo Pecem Multimodal sono oggetto di studi e non sono inclusi nella valutazione attuale del token . Il progetto, una volta ottenute le licenze operative, anche prima della sua effettiva costruzione , può generare un impatto significativo sul valore delle azioni (Upside) in Borsa.

Una volta ottenute le licenze, verrà creata una nuova società specifica per l’aeroporto,  interamente controllata dalla Polo Multimodal Swiss. L'esecuzione fisica delle opere potrà avvenire o tramite una joint venture (Modello A) con una società leader del settore, o ricorrendo al mercato dei capitali (Modello B), analizzando la migliore alternativa per gli azionisti (Tokenholders).

Situazione attuale:

  • Terreno Porto Seco: definito, all’interno delle aree di proprietà.

  • Studi preliminari del progetto: completati.

  • Licenze: in corso di approvazione.

 

Il POLO MULTIMODAL ha progettato un'area connessa alla ferrovia Transnordestina per lo stoccaggio di merci importate, inquadrabile nella modalità "Porto Seco".

Il “Porto Seco” è un terminale terrestre intermodale collegato direttamente da autostrada e ferrovia, trattandosi di un deposito doganale situato nella zona secondaria (al di fuori del porto organizzato). Riceve le merci ancora consolidate, potendo nazionalizzarle immediatamente o fungere da deposito doganale. In questo modo, il porto seco immagazzina la merce dell'importatore per il periodo che vuole, con un sistema di sospensione delle tasse, e può frazionare la nazionalizzazione.

La licenza per un "Porto Seco" all'interno del Polo Pecem Multimodal attirerà alcuni tipi specifici di industrie disposte a pagare un affitto più alto per gli spazi logistici, in compensanzione dell'impatto fiscale positivo che genera sui ricavi delle aziende installate.

La presenza di un "Porto Seco" all'interno del Polo Pecem Multimodal genererà un aumento significativo della domanda di installazione di aziende e di conseguenza nella quotazione delle azioni (Tokens)  nei mercati regolamentati.

Una volta ottenute le licenze, verrà creata una nuova società specifica per il Porto Seco,  interamente controllata dalla Polo Multimodal Swiss. L'esecuzione fisica dei lavori potrà avvenire tramite una joint venture (Modello A) con una società leader del settore o ricorrendo al mercato dei capitali (Modello B), osservando la migliore alternativa per gli azionisti.

Situazione attuale

  • Terreno: definito, proprietà del Polo Multimodal.

  • Studi preliminari sul progetto: completati.

  • Licenze: in corso.

 

L'obiettivo è quello di rendere il Polo Multimodal un polo di attrazione per le start-up in Brasile, focalizzato principalmente sull'industria 4.0 Le tecnologie che verranno sviluppate sono incluse negli universi di nanotecnologia, neurotecnologia, biotecnologia, robotica, intelligenza artificiale e accumulo di energia. Parte dei fondi raccolti attraverso la tokenizzazione e parte dei dividendi generati dalla Polo Multimodal saranno allocati in investimenti nelle startup individuate più promettenti. I profitti futuri generati dal successo delle startup porteranno alla crescita del prezzo del Polo token e all'aumento delle aspettative sugli utili in generale.

Situazione attuale:

  • Sono state individuate le prime startup e firmati i primi accordi di collaborazione.

 

L'Energy Valley è localizzata in un'area di 4.000.000 m², situata a pochi chilometri dal Polo Multimodal. Sarà destinata a progetti di generazione di energia pulita e all'installazione di startup innovative operanti nel settore energy.

Contesto

Essendo ubicata in una regione con uno dei più alti indici di irraggiamento solare del mondo e grazie alla presenza di vento costante, la Energy Valley presenta condizioni favorevoli per lo sviluppo e la generazione di energie rinnovabili. Inoltre, è inserita in un fiorente contesto industriale, che garantisce una crescente domanda di energia e fornisce rifiuti che possono essere trasformati in energia pulita.

Obiettivi

Creare condizioni favorevoli in termini di infrastrutture, tecnologia, know-how e semplificazione burocratica per attirare:

  • progetti per la generazione di energia pulita;

  • aziende con soluzioni innovative di generazione di energia pulita.

Accordo tra Energy Valley e Polo Multimodal

Polo Multimodal ha firmato un accordo di partnership con la società proprietaria dell'area che riceverà le strutture di Energy Valley. L'area entra in permuta con una percentuale sui ricavi futuri generati nelle attività installate. La Polo Multimodal è la responsabile per generare e fomentare affari dentro la Energy Valley, cosi come per la gestione e per tutte le decisioni strategiche future.

Modello di Business

La generazione di profitto per la Polo multimodal (e per i tokenholders) può provenire da due diversi modelli di business.

  • Partecipazione agli utili generata da progetti di energia pulita installati in Energy Valley.

  • Partecipazione societaria nelle aziende (startups) proprietarie dei progetti innovativi per la produzione di energia pulita.

Polo Multimodal individuerà e sceglierà i progetti più promettenti, fornendo non solo il terreno nel rischio dell’operazione,ma mettendo a disposizione il proprio networking locale, nazionale e internazionale per lo sviluppo e la crescita delle startup. Potrà anche investire direttamente nel progetto stesso, partecipando in misura maggiore ai profitti futuri della startups.

Situazione attuale:

  • Contratto di partnership tra il Polo Multimodal e la società proprietaria dell' area della Energy Valley: firmato.

 

Polo Swiss Development Ag possiede le partecipazioni del token utility Polocoin che sarà oggetto di una propria ICO (Initial Coin Offering).

Il token utility è in fase di incorporazione in una società olandese, la Polo Holland Development, con sede ad Amsterdam.

Il POLOCOIN, basato sulla tecnologia blockchain, è una criptovaluta progettata per il pagamento di servizi e beni generati all'interno del mercato simbiotico costituito dalla Polo Multimodal, dalla ZPE (zona franca) e dal Porto di Pecém.

PoloCoin offre una nuova prospettiva sinergica tra tre entità che non competono tra loro ,aiutando a creare un ecosistema propizio in cui tutti gli attori hanno come obiettivo lo sviluppo socioeconomico della regione in cui operano.

Il Polocoin funge da mezzo di scambio tra players che partecipano al Social Simbiotic Network. I players esterni possono acquistare prodotti e servizi utilizzando token POLOCOIN, distribuiti tra investitori, fornitori di prodotti e servizi e proprietari degli immobili.

Il nostro team impiegherà la tecnologia blockchain e Smart Contracts per sviluppare la piattaforma, attraverso la quale gli utenti avranno accesso ai mercati con la garanzia della qualità e trasparenza aziendale.

 

Inoltre, sarà progettata  una piattaforma per consentire alle aziende di integrare le soluzioni per il commercio nell'ecosistema, utilizzando l'infrastruttura blockchain come metodo sicuro per i sistemi distribuiti (peer-to-peer). Un altro utilizzo sarà la logistica commerciale e le soluzioni di gestione finanziaria basate su blockchain che promuovono l'efficienza e la trasparenza, eliminando intermediari e procedimenti di verifica non necessari.

Situazione attuale

  • White Paper PoloCoin: in corso.

Polo Multimodal ha firmato un accordo di collaborazione con Hyperloop Tech con la finalità di condurre uno studio di ricerca e fattibilità volto a realizzare un trasporto basato sulla tecnologia Hyperloop. Lo scopo è quello di aumentare la competitività della logistica nel nord-est del Brasile, collegando il porto di Pecém con altre regioni logistiche rilevanti per il trasporto merci.

La recente partnership chiusa tra il porto di Amburgo e la Hyperloop per il trasporto di container ha suscitato l'interesse di Polo Multimodal nello studio di nuove soluzioni logistiche nel trasporto di merci connesse al porto di Pecém.

Una volta completato lo studio e determinata la fattibilità economica, Polo Multimodal avrà la priorità per lo svolgimento, esecuzione e gestione del progetto di trasporto. Sarà quindi possibile raccogliere autonomamente fondi sul mercato dei capitali oppure optare per una partnership con una società leader nel mercato per l'esecuzione fisica dei lavori ,analizzando la migliore alternativa per gli azionisti (Tokenholders).

Av. Monsenhor Tabosa, 1136   

Meireles, Fortaleza - CE, Brasil

CEP 60.165-010

 

contato@polomultimodal.com

Tel. +55 85 3263 1838

POLO MULTIMODAL PECÉM INVESTIMENTOS S.A.,

inscrita no CNPJ sob o nº 16.530.145/0001-34

© 2018 POLO MULTIMODAL PECEM - Todos os direitos reservados